Archivi del mese: gennaio 2009

Nozione Davverodavverica #2: Il Bagno dopo Mangiato…

Screanzato, se ti vedo avvicinarti all’acqua ti mollo un ceffone che domani la maestra non ti riconosce.

Quanti di voi riconoscono la Marisa Laurito che è in tutte le mamme e che al mare/piscina ci ha giurato solennemente che se solo ci fossimo bagnati la pancia prima di aver completato la digestione – di solito estimata a circa 2-4 ore per due tramezzini pomodoro e mozzarella –  saremmo stati assaliti da crampi fulminanti e la morte sarebbe stata, a quel punto, solo una formalità?

Beh, il New York Times ci rivela che non c’è nulla di fondato in questo mito. Non è vero. Non se ne conosce neanche un caso.

E ora vedete voi se volete rinfaccarle tutte quelle ore passate a fremere sul bagnasciuga o se lasciar correre…

Annunci

9 commenti

Archiviato in DavveroDavvericità

Food Fight: God bless the United States of Hamburgers.

Considerato che questo video ha più di 3 milioni di hits, può darsi che molti di voi l’abbiano già visto, ma tant’è…

Qualcuno ha deciso di raccontare la storia moderna delle guerre americane – dalla II guerra mondiale all’Iraq –  con una spettacolare animazione stopmotion. Zero voce fuori campo, zero didascalie. La cronologia degli eventi la si inferisce solo dal tipo di cibo in battaglia.

Gli americani sono hamburger, i tedeschi sono salatini (pretzel) e salsicce, i giapponesi sono sushi e sashimi e noi, delle tagliatelle al sugo di carne dall’aspetto particolarmente ributtante…

E’ un tale frontale di creatività e tecnica che anche il mio nutrito stock di aggettivi positivi si trova spiazzato.

Lascia un commento

Archiviato in Arte

Nozione DavveroDavverica #1 : Il Bluetooth

La tecnologia detta Bluetooth prende il nome dal Re Danese regente nel X secolo Harald Blaatand – chiamato “Bluetooth” dagli Anglosassoni dell’epoca.

Costui è rimasto famoso per la sua capacità di far dialogare le tribù danesi tradizionalmente in aperto conflitto tra di loro. Allo stesso modo la tecnologia del Bluetooth si presenta come mezzo per mettere d’accordo strumenti diversi come il computer ed il cellulare.

Non ci credete?

Il logo del Bluetooth non è altro che la sovrapposizione delle iniziali del regente in questione,   (H) e    (B) dell’alfabeto runico.

p.s. Possiamo però smentire come infondate le voci che danno l’USB come intitolato alla Umberto Smaila Band.

3 commenti

Archiviato in DavveroDavvericità, tecnologia

“CatCam” ovvero un giorno nella vita segreta di Mr. Lee

Prendi un gatto. Prendi una fotocamera digitale compatta.

Mettila in una scatoletta. Unisci le due cose. Ed ecco la tua nuova “CatCam“, ovvero “il modo piu nerd che io conosca per vedere dove diavolo se ne va Mr Gatto quando esce dal giardino“. Una figata pazzesca, secondo me (che sono una specie di nerd, ovviamente).

Mr. Lee e la sua CatCam!

Mr. Lee e la sua nuova CatCam!

In pratica questa macchinetta attaccata sul collare del micione scatta una foto ogni minuto – o giù di lì – in automatico. Quando il gatto ritorna a casa le foto vengono scaricate sul Pc dal padrone e vengono pubblicate sul sito web. Date uno sguardo alle foto nella galleria

O mio dio! Un SERPENTE!

O mio dio! Un SERPENTE!

…semplicemente che figata!!! E mi raccomando leggete i commenti sotto alle foto.

Inoltre sul sito trovate le istruzioni per fabbricarsi una CatCam da sé oppure per ordinarne una da quel pazzo furioso del suo ideatore in persona. Geek!

P.s. a quanto pare il tizio malato che ha partorito ‘sta figata ha in mente anche una versione GPS che “geotagga” le foto così da sapere esattamente in che luogo vengono scattate… io dico geniale.

P.P.s. é tutto vero!!!

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

Fan di Kubrick completa il libro di Jack Torrance da The Shining

Questa, come anche l’invenzione dei post-it,  rientra fra le cose *splatch* (manata in fronte), come ca**o ho fatto a non pensarci io.

Phil Buehler, artista NewYorkese, ha realizzato un libro sulla falsariga di quello cominciato (e presumibilmente mai finito) da Jack Torrance (Jack Nicholson) in The Shining. Si tratta di 80 pagine di diverse impaginazioni della sola frase “Il mattino ha l’oro in bocca”.

Per chi conosce il film, non credo ci sia bisogno di aggiungere altro. Per gli altri….esiste qualcuno che non ha visto “The Shining”!?

Potete comprare il libro qui.
(da The Guardian)

p.s. Sulla copertina c’è anche una finta recensione che ne loda “…la straordinaria assenza di movimento. Siamo ai livelli del miglior Beckett!”

Lascia un commento

Archiviato in Arte, Fun, TV

Feeya Merd Sukkar!

Ecco come si dice “Sono diabetico” in Arabo Marocchino.

Me tajo.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Tre Lutti Brevi

Harold Pinter

Harold Pinter (10 Ottobre 1930 – 24 Dicembre 2008)
La parola, nell’Arte, rimane altamente ambigua…e come le sabbie mobili, un trampolino, una piscina ghiacciata, puo cedere sotto ai tuoi piedi in qualsiasi momento. (Discorso in occasione del conferimento del Nobel per la Letteratura 2005)

 

Eartha Mae Kitt (17 Gennaio 1927  – 25 December 2008)
Da piccola raccoglieva cotone, negli anni 60 era Catwoman nella serie TV di Batman. Ma verrà ricordata soprattutto per quella voce di pietra pomice e quella faccia che sembra un tizzone ardente.

Michael Lee (19 November 1969 – 24 November 2008) 
Uno dei migliori batteristi rock degli ultimi 30 anni. Tragicamente sconosciuto ai più.

Lascia un commento

Archiviato in News, Uncategorized