Archivi del mese: marzo 2011

Nimslo 3D

Girando su wikipedia ho trovato per caso queste macchinette fotografiche 3d degli anni 80. Si chiamavano “Nimslo”

Sono macchinette fotografiche analogiche in grado di catturare immagini per stampe “lenticolari” – per capirci quelle che se le fai oscillare davanti agli occhi danno l’illusione di vedere un ologramma.

Questo video spiega bene la differenza fra un ologramma e un’immagine lenticolare

Gran figata. Vado subito su ebay.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Fun, tecnologia, Weird & Wonderful

fantasie

In realtà stavo facendo ricerche sulle piste elettriche di automobiline e sono incappato in questa pazzesca scultura cinetica di Chris Burden

Non essendo esperto nè di arte contemporanea nè di Burden ho però pensato una cosa: se è evidente l’intento dell’arte contemporanea di cercare occasioni di senso inedito mi sembra fondamentale lasciarsi andare a quella libertà infantile di fantasticare.  Vai con “lo schiacciasassi volante” e la “caduta delle travi” sempre di Chris Burden

Lascia un commento

Archiviato in Arte, DavveroDavvericità, Fun, Weird & Wonderful

Antifurto

Cosa lasciare sul tavolo di casa in caso di lunga assenza per scoraggiare ogni intruso

1 Commento

Archiviato in Fun

Acceleratore lineare di malumore

Comincia con questo post una nuova rubrica di contenuti esclusivi di DD. Alla base c’è stata l’inaspetatta e felice scoperta di un codice illustrato negli antri sotteranei del mio laboratorio da cui prende il nome “codice UnterWelt”

Si tratta di mirabolanti invenzioni che attendono qualcuno con abbastanza umorismo da apprezzarle e realizzarle.

 

Lo scopo del singolare apparecchio è quello di limitare gli stati di eccessiva euforia ricomponendo l’umore dell’uomo dabbene ad un dignitoso stato di scontentezza.
Il soggetto impugnerà l’apparecchio con presa salda pur sopportando la scomoda postura alla quale è soggetto a causa del peso posto al termine dell’impugnatura.
Inizierà così a contemplare il proprio sembiante riflesso nella scodella ed illuminato dal lume posto in modo da provoca su di esso ombre mortificanti.
Proseguirà l’esperienza osservando immagini deprimenti o fastidiose nello schermo posto sull’estremità inferiore dell’apparecchio.
Il sistema meccanico di autolivellamento permetterà un utilizzo dell’apparecchio anche durante una passeggiata nel parco consentendo così d’osservare con melanconico distacco anche le ingannevoli epifanie della primavera.

3 commenti

Archiviato in Arte, DavveroDavvericità, Fun, Scienza

il nudo

esilarante e relativizzante

1 Commento

Archiviato in DavveroDavvericità, Fun, Weird & Wonderful

senza parolA

Non sto scherzando ma questa è una delle cose più pazzesche che abbia mai sentito, spero che qualcuno si prenda la briga di andare qui e fare lo sforzo di seguire un lungo racconto in inglese -molto chiaro comunque-. Qui trovate la trascrizione così è ancora più facile (apritela in un altra finestra)

E’ una sorta di audio-documentario (con accompagnamento sonoro di supporto). Il racconto finisce circa al decimo minuto, poi il discorso continua su un piano più astratto e scientifico. Ma a quel punto è probabile che siate in lacrime.

Si parla di una donna che ha insegnato la prima parola ad un uomo nato sordo che per una serie di motivi non aveva il concetto di parola. L’idea stessa che ogni cosa potesse avere un etichetta gli era ignota, poi ad un certo punto l’epifania e quest’uomo ha cominciato a piangere di fronte al fatto di aver intuito di poter “scambiare simboli” con il resto del mondo.

Lascia un commento

Archiviato in DavveroDavvericità, Scienza, Weird & Wonderful

Profezie

2 commenti

Archiviato in Sociale